Acquisti

Istituto per la Difesa del Consumo

Istituto per la Difesa del Consumo, è un'associazione libera ed indipendente senza fine di lucro, di consumatori ed utenti, attiva in tutto il territorio nazionale.
Lo scopo dell'associazione è quello offrire ai propri associati assistenza legale altamente qualificata a costi...altamente ridotti!
Il principio è semplice: in tanti si può scegliere il meglio e si può risparmiare.

Istituto per la Difesa del Consumo svolge la propria attività dall'aprile 2008. Ad oggi oltre 30.000 utenti sono diventati nostri associati (dato aggiornato al 30 aprile 2015).

I nostri obiettivi

  • offrire, ai nostri associati, consulenza legale qualificata e specializzata;
  • favorire e promuovere la diffusione di notizie ed informazioni attinenti la difesa del consumo ed il consumo consapevole;
  • Promuovere le istanze sociali dei consumatori presso le istituzioni;
  • Agevolare il confronto tra professionisti e volontari cittadini, per l’approfondimento di tematiche inerenti il rispetto e la difesa dei valori civili.

 

Difendi i tuoi diritti

Banche, compagnie assicurative, gestori telefonici, catene commerciali, agenzie turistiche o di servizi potrebbero  materialmente ascrivere una buona parte dei loro profitti ai piccoli soprusi che quotidianamente consumano in danno dei loro clienti, effettivi o potenziali.

Le pubblicità  ingannevoli, le promesse rese e poi mai mantenute, le estenuanti attese telefoniche per sporgere un reclamo, i contratti redatti ad arte per nascondere insidie, sono solo alcuni degli strumenti più spesso utilizzati per scoraggiare ogni forma di rivalsa e per lasciar trasparire un messaggio: meglio subire, anzichè¨ ricorrere alla giustizia per far valere i propri diritti.

La giustizia spesso è innegabilmente lenta e contorta, ma il settore della tutela del consumo è in forte ascesa. È giunta l'ora che i consumatori acquisiscano la piena consapevolezza di rappresentare una classe, anzi di poter anch'essi divenire "un potere forte", in grado di condizionare il mercato, premiando quegli operatori che accettino apertamente il rischio di una comunicazione trasparente, o addirittura astenendosi da determinati consumi.

Il primo passo verso questa crescita, culturale e giuridica, deve provenire dai fenomeni di aggregazione, offrendo voce, forza e rappresentatività  alle associazioni e ai comitati.

Per assolvere a questa delicata funzione, gli scopi che ci prefiggiamo sono due, tra loro intimamente connessi: far conoscere ai consumatori i propri diritti, divulgando le notizie e le piccole guide pratiche che troverete pubblicate tra le pagine del sito; offrire supporto e consulenza legale agli associati a costi ridotti presso studi professionali altamente specializzati nel settore consumeristico.

Chi siamo


SOS Telefonia

La guida definitiva per difendersi dai soprusi delle compagnie telefoniche.

Scarica subito il nostro ebook e scopri come sgonfiare la tua bolletta.


Consulenza telefonica


Se hai bisogno di una consulenza legale non c'è modo più semplice per ottenerla.

Segui le istruzioni ed entro 24 ore sarai contattato dai nostri legali
 

Zeta-video (ci risiamo)

Se il miglior modo per difendere il consumatore è metterlo in condizioni di prevenire un possibile danno, stante spesso la difficoltà di porvi rimedio a cose fatte, oggi il nostro compito è quello di mettere in guardia il lettore da acquisti online effettuati mediante il sito zeta-video.com.
Purtroppo, stando alle ultime segnalazioni nonché ai recenti articoli di cronaca, sembra essersi reincarnato sotto altra veste il già conosciuto sito tv-side.com, padre di innumerevoli truffe perpetrate a danno dei consumatori che, a fronte di pagamenti di somme anche ingenti effettuati, non si sono mai più visti recapitare i prodotti acquistati. Fermo restando, come sempre la prudenza impone, la necessità di appurare la piena rispondenza al vero di quanto riportato dai giornali o a noi riferito, alcuni elementi quali il richiamo fatto sul sito zeta-video.com alla Mediatel srl, già presente quale società alla base di tv-side.com, spingono a ritenere che ci troviamo proprio dinanzi alla stessa organizzazione autrice delle suddette truffe. {jcomments on}


Dopo tv-side

La speranza è quella di sbagliarci e quindi di trovarci dinanzi ad un sito gestito da soggetti che svolgono con professionalità la propria attività e che, diversamente da quanto accaduto in passato, provvedano a perfezionare i contratti di acquisto con la consegna della merce o, ove non sia possibile, procedano con la restituzione dei soldi.
Tuttavia il sito sembra riprendere anche la stessa struttura grafica del vecchio ed ormai oscurato tV-side.com e ciò, almeno, deve far riflettere il consumatore che si appresta all'(incauto) acquisto.

Le partnership

Il sito vanterebbe partnership in grado di conferirgli credibilità, ma tutti i loghi e i sigilli presenti sulle pagine risultano semplicemente essere stati abusati e non rilasciati dietro autorizzazione dei titolari. Ci riferiamo alle immagini che riportano a siti come ShopMania, redcoon o Pixmania.
Anche qui, c’è quindi, una piccola lezione da imparare: non lasciamo che la nostra fiducia sia conquistata da una manciata di pixel. A copiare un’immagine e ad inserirla su un sito basta un secondo. Internet è piena di feedback fasulli e di siti che ne raccolgono e rilasciano dietro modico compenso.

Il bonifico

Nell'opinione comune il bonifico è un metodo di pagamento sicuro perché tracciabile e questo è uno dei tanti elementi che contribuisce a generare fiducia nell'acquirente e da chi fino ad ora pare essere stato truffato dagli autori di zeta-video.
Chi effettuerebbe mai una truffa chiedendo un bonifico? Domanda retorica, ma sbagliata.
Le truffe con i bonifici funzionano benissimo. L’eventuale tracciabilità potrà rendere più semplice forse in futuro recuperare quanto speso, ma intanto il nostro denaro sarà già partito.

In realtà, come già appurato per il caso di tv-side, il denaro non confluisce su un conto corrente bancario, ma su una carta postepay (evolution), dotata di codice iban. Al termine dell’ordine, parte la mail di conferma con la richiesta di pagamento proveniente da zeta-video e tale richiesta riporta non solo il codice iban, ma anche il nominativo del relativo titolare. Si tratta di nomi già noti (e ne abbiamo raccolti appena una quindicina), ma è bene ricordarli:

1) Castaldo Domenico; 2) Punzo Giuseppe; 3) Palermo Carmine; 4) Zerlenga Salvatore; 5) Maiorino Giuseppe; 6) Papa Mario; 7) Moscato Cirino; 8) Cimetti Giuseppe; 9) Colaiacolo Ilaria; 10) Saiz Salvatore; 11) Solla Bruno; 12) Nisi Emanuele; 13) Lamberti Domenico; 14) Colicchio Carmela; 15) Overa Daniela.

Qualora vi fossero altri nominativi, saremo felici di ricevere le Vostre segnalazioni e aggiornare l’articolo.

Il nostro avvertimento

Il nostro avvertimento resta dunque quello di prestare la massima attenzione e di non lasciarsi abbagliare da prezzi molto vantaggiosi, tanto vantaggiosi da rivelarsi in seguito non reali data la mancata consegna della merce. Ove però ci si trovasse già nella descritta situazione, si può sempre far riferimento alla nostra associazione per ricevere tutta l’assistenza possibile e tutelare, con tutti gli strumenti che la legge mette a disposizione del consumatore, la propria posizione.

Chi è on line

Abbiamo 111 visitatori e nessun utente online

Come redigere una querela

Come difendersi da Equitalia


Redazione reclami e diffide

Redigere una lettera, una querela, una disdetta, un recesso o una diffida può apparire superficialmente semplice, tanto da indurre al “fai da te”. Non è così e in tanti casi non disporre delle necessarie competenze giuridiche e non tutelare al meglio i propri diritti può costare caro

Anche una semplice comunicazione scritta può, infatti, produrre specifici effetti giuridici o, viceversa, non essere idonea a produrli se non correttamente formulata. 

Se hai subito una truffa, se qualcuno ha violato i tuoi diritti di consumatore, puoi utilizzare il modello di diffida predisposto dai nostri esperti. Clicca qui per il download

Sostieni l’informazione libera ed indipendente

Da quasi dieci anni, Istituto per la Difesa del Consumo, attraverso i siti internet del suo circuito, fa informazione libera ed indipendente. In tanti casi la nostra attività consiste nel dar voce alle numerose segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti circa truffe e beffe subite da operatori commerciali scorretti. Inevitabilmente ciò comporta un enorme esposizione a minacce e citazioni in giudizio per diffamazione e risarcimento danni, con tutte le conseguenti spese processuali.

Continua a leggere l'articolo completo


Domande e risposte

Per domande e consigli entra nella nostra community: pubblicare il tuo quesito è semplice e gratuito.

In meno di 24 ore i nostri esperti ti risponderanno. Registrati subito!