1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Costo migrazione da Fastweb a Vodafone

Discussione in 'Utenze telefoniche, luce e gas' iniziata da Raff, Nov 7, 2016.

  1. Raff

    Raff New Member

    Registrato:
    Nov 4, 2016
    Messaggi:
    4
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Buongiorno,

    ieri ho avviato la pratica per il passaggio della linea telefonica da Fastweb a Vodafone.
    Il costo della migrazione è fisso in base a norme di legge ? Se si quale ? E' sempre a carico del consumatore ?


    In attesa,
    ringrazio come sempre per la disponibilità.
     
  2. Avv. Daniela D'Alessandro

    Avv. Daniela D'Alessandro Active Member Membro dello Staff

    Registrato:
    Lug 8, 2016
    Messaggi:
    563
    "Mi Piace" ricevuti:
    41
    Salve,
    la migrazione da un Gestore all’ altro comporta il recesso dal contratto stipulato col primo e l’attivazione del servizio da parte di altro Gestore. La legge fa divieto di porre un costo al recesso, in qualsiasi modo chiamato, e pertanto non è dovuto. L’unica eccezione è data da quei costi effettivamente sostenuti per il passaggio materiale da un operatore all’altro. Il principio è contenuto gia nel Decreto Bersani del 2007, ma di recente è stato ribadito dal tribunale di Taranto con sentenza dello scorso settembre ove si precisa che: “ il recesso non può comportare per legge dei costi, comunque denominati, e neanche indiretti.”
    Venendo alla sua domanda, pertanto, la risposta è che non vi è un costo stabilito dalla legge, visto che la legge lo esclude, tranne ove siano provate spese effettive sostenute per le partiche di passaggio da un operatore all’altro.
     
    A Raff piace questo elemento.
  3. Raff

    Raff New Member

    Registrato:
    Nov 4, 2016
    Messaggi:
    4
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Gentile Avv. D'Alessandro,
    come sempre celere e gentile.

    Saprebbe darmi il riferimento della sentenza del Tribunale di Taranto ?

    Grazie
     
  4. Avv. Daniela D'Alessandro

    Avv. Daniela D'Alessandro Active Member Membro dello Staff

    Registrato:
    Lug 8, 2016
    Messaggi:
    563
    "Mi Piace" ricevuti:
    41
    Tribunale, Taranto, sez. II civile, sentenza 28/09/2016 n° 2707.
     
  5. LOREDANA PETRONE

    LOREDANA PETRONE New Member

    Registrato:
    Mag 30, 2018
    Messaggi:
    1
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Egr, Avv.to le scrivo per avere un consiglio. A breve mi arriverà sicuramente una bolletta della TIM con dei costi assurdi per un recesso anticipato. Un mese fa, infatti, mi sono resa conto che nell'ultima fattura di TIM era previsto un addebito di spese di 320 euro circa per recesso anticipato e ho così bloccato il pagamento con domiciliazione in banca per prendere tempo e capire come potevo fare. Questa richiesta di 320 € di penali è dovuta al fatto che ho cambiato operatore ed Il recesso anticipato, a quanto ho potuto ricostruire, sarebbe dovuto al fatto che il contratto sarebbe scaduto 10 giorni dopo...( ASSURDO!) .Le voci sotto cui è mascherato questa richiesta di pagamento a dir poco assurda, nella bolletta vengono chiamate: Costo disattivazione linea e servizio 99,00 € +Annullamento sconto 3x2 TIM SMART per cessaz. anticipata 230,00€. Quando ho deciso di fare la migrazione ad altro operatore, telefonicamente, parlando con l'assistenza TIM , l'operatrice mi aveva detto che ero nei termini per poter recedere senza penali. Di fare il passaggio si è poi occupato il gestore a cui sono passata e non ho più avuto modo di parlare con operatori TIM. Non ho alcun contratto da me firmato e non ricordo nemmeno se sia stato fatto telefonicamente o presso un centro TIM...
    Ovviamente io voglio pagare solo la cifra dei consumi e non voglio assolutamente pagare questi 320 euro. Cosa mi consiglia di fare quando mi arriverà la bolletta o peggio ancora la raccomandata con la richiesta di pagamento? Grazie mille per l'attenzione.
     

Condividi questa Pagina