Telefono

Istituto per la Difesa del Consumo

Istituto per la Difesa del Consumo, è un'associazione libera ed indipendente senza fine di lucro, di consumatori ed utenti, attiva in tutto il territorio nazionale.
Lo scopo dell'associazione è quello offrire ai propri associati assistenza legale altamente qualificata a costi...altamente ridotti!
Il principio è semplice: in tanti si può scegliere il meglio e si può risparmiare.

Istituto per la Difesa del Consumo svolge la propria attività dall'aprile 2008. Ad oggi oltre 30.000 utenti sono diventati nostri associati (dato aggiornato al 30 aprile 2015).

I nostri obiettivi

  • offrire, ai nostri associati, consulenza legale qualificata e specializzata;
  • favorire e promuovere la diffusione di notizie ed informazioni attinenti la difesa del consumo ed il consumo consapevole;
  • Promuovere le istanze sociali dei consumatori presso le istituzioni;
  • Agevolare il confronto tra professionisti e volontari cittadini, per l’approfondimento di tematiche inerenti il rispetto e la difesa dei valori civili.

 

Difendi i tuoi diritti

Banche, compagnie assicurative, gestori telefonici, catene commerciali, agenzie turistiche o di servizi potrebbero  materialmente ascrivere una buona parte dei loro profitti ai piccoli soprusi che quotidianamente consumano in danno dei loro clienti, effettivi o potenziali.

Le pubblicità  ingannevoli, le promesse rese e poi mai mantenute, le estenuanti attese telefoniche per sporgere un reclamo, i contratti redatti ad arte per nascondere insidie, sono solo alcuni degli strumenti più spesso utilizzati per scoraggiare ogni forma di rivalsa e per lasciar trasparire un messaggio: meglio subire, anzichè¨ ricorrere alla giustizia per far valere i propri diritti.

La giustizia spesso è innegabilmente lenta e contorta, ma il settore della tutela del consumo è in forte ascesa. È giunta l'ora che i consumatori acquisiscano la piena consapevolezza di rappresentare una classe, anzi di poter anch'essi divenire "un potere forte", in grado di condizionare il mercato, premiando quegli operatori che accettino apertamente il rischio di una comunicazione trasparente, o addirittura astenendosi da determinati consumi.

Il primo passo verso questa crescita, culturale e giuridica, deve provenire dai fenomeni di aggregazione, offrendo voce, forza e rappresentatività  alle associazioni e ai comitati.

Per assolvere a questa delicata funzione, gli scopi che ci prefiggiamo sono due, tra loro intimamente connessi: far conoscere ai consumatori i propri diritti, divulgando le notizie e le piccole guide pratiche che troverete pubblicate tra le pagine del sito; offrire supporto e consulenza legale agli associati a costi ridotti presso studi professionali altamente specializzati nel settore consumeristico.

Chi siamo

Domande e risposte

Per domande e consigli entra nella nostra community: pubblicare il tuo quesito è semplice e gratuito. In meno di 24 ore i nostri esperti ti risponderanno. Registrati subito!

Ufficio reclami e diffide

Se sei stato truffato, se hanno negato il tuo diritto alla garanzia su un prodotto acquistato, richiedi il nostro intervento! Scrivici
info@difesaconsumatori.com

Consulenza telefonica gratuita

Contattaci telefonicamente per una consulenza gratuita preliminare.
Dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle 20:00 i nostri esperti saranno a tua disposizione

Lavora con noi

Sei un avvocato? Abbiamo una proposta per te. Entra a far parte del più grande network di avvocati in Italia.
Per saperne di più chiamaci al 08.100.30.533

 

Reclami energia e gas

Energia elettrica e gas riservano spesso delle pessime sorprese. A tutti è probabilmente capitato di ricevere bollette fuori misura per consumi probabilmente non effettivi. Il problema è generalmente aggravato dalla difficoltà di decifrare le fatture,  al fine di comprendere se quanto è richiesto dall’ente erogatore corrisponda effettivamente al dovuto. Il fenomeno è da imputasi solitamente alle letture presunte, ovvero calcolate sulla base dei consumi  medi e non attraverso la concreta lettura del contatore.

Le compagnie ricorrono a questa prassi evidentemente per risparmiare sui costi d gestione e sul personale che dovrebbe effettuare le verifiche… e poco importa se a rimetterci è il consumatore! La situazione è aggravata dai conguagli che arrivano come fulmini a ciel sereno, con cui è richiesto di saldare in un’unica soluzione cifre maturate per consumi accumulatisi nel corso delle mensilità precedenti.

Si può in tal caso sporgere reclamo all’ente erogatore al fine di richiedere un dettaglio analitico delle letture effettuate e dei consumi addebitati, così da verificare se essi corrispondano a quelli concretamente spesi.

Dal ricevimento del reclamo, l’azienda dispone di quaranta giorni per effettuare le verifiche del caso ed inviare una risposta motivata. Nel caso in cui l’errore sia riscontrato e riconosciuto, entro novanta giorni dall’dalla richiesta, l’azienda sarà tenuta a ricalcolare gli importi e restituire quanto riscosso in eccesso. Qualora entro novanta giorni non sarà stornato l’importo, la compagnia sarà tenuta a versare inoltre in favore del consumatore un indennizzo pari a:

20,00 euro se la restituzione non avviene entro 90 giorni;

40,00 euro se la restituzione non avviene entro 180 giorni;

60,00 euro se la restituzione non avviene entro 270 giorni.

La restituzione può avvenire mediante bonifico bancario o assegno o computata in detrazione nelle bollette successive.

Qualora, invece, il consumatore non abbia ancora effettuato il pagamento, dovrà attendere il nuovo conteggio e versare quanto richiesto alla luce delle verifiche effettuate dalla compagnia.

Per qualsiasi altro disservizio derivante dalla fornitura di gas o energia il consumatore ha sempre diritto a sporgere reclamo, in particolare per:

- ritardi nell’esecuzione di interventi o lavori (preventivi, allacciamenti, cessazioni, verifiche, ecc.)

- lavori eseguiti direttamente o da terzi per conto delle aziende erogatrici;

- guasti e interruzioni della fornitura;

- malfunzionamento del contatore.

 

Per contestare la tua fattura e redigere la diffida contattaci gratuitamente, inviandoci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valuteremo gratuitamente il tuo caso e ti risponderemo nel giro di qualche ora.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

 
marinella mason
+1 #52 marinella mason 2016-12-07 10:07
Buongiorno, ho ricevuto dopo un anno dalla mia cessazione (avvenuta il 1/01/2016) un conguaglio ENI luce.Pur avendo sempre pagato le bollette mi chiedono 443,23 euro. Ho telefonato e mi hanno detto che hanno controllato il contatore e questa è la cifra giusta. Nel dettaglio importi quello che non capisco è la voce "spese per il trasporto dell'energia elettrica e la gestione del contatore"281,9 9 euro "spese materiale energia"86,88 euro mentre il consumo da 1/12/2015 al 31/12/2015 è 33,55 euro. Grazie
Citazione
 
 
Tommaso Moro
0 #51 Tommaso Moro 2016-11-28 09:45
Salve, vorrei sottoporre alla vostra attenzione il caso della società di mio padre che è stata oggetto di un conguaglio da parte di enelancona per quanto riguarda la la fornitura di gas. Vi metto a parte della cosa in quanto la fattura, presentata nel 2012 presenta molte irregolarità e la contabilità è stata persa da enel, società fornitrice.
Citazione
 
 
Raffaele C
0 #50 Raffaele C 2016-11-23 10:45
Salve , qualche giorno fa ho richiesto ad eni la cessazione della fornitura per trasferimento in altra abitazione .
Il giorno dopo ho nuovamente chiamato eni per annullare L appuntamento e quindi la disdetta in quanto ho rinviato il trasferimento in altra abitazione .
Nonostante ciò , vengono in mia assenza e mettono il sigillo al contatore gas nonostante più di un dipendente eni mi avesse tranquillizzato sul annullamento della mia iniziale richiesta di cessazione .
Adesso che ho richiesto di togliere i sigilli mi chiedono spese di disattivazione , spese di attivazione e un nuovo deposito cauzionale . In più , per il distacco è passato un giorno , per il riallaccio ne passeranno sei . Cosa posso fare ?
Citazione
 
 
Giovanni G
0 #49 Giovanni G 2016-11-09 23:03
Buona sera, vi scrivo perché ho ricevuto una bolletta luce da parte di Eni di €.600,00 circa, relativa ad un conguaglio dal 2013 ad oggi. Vorrei capire cosa posso fare visto che io tutti i mesi ho dato l'autovettura agli operatori Eni quindi, non capisco il senso del conguaglio che inoltre è a distanza di tre anni....
Vi ringrazio per la disponibilità.
Distinti saluti
Giovanni Giordano
Citazione
 
 
Paolooc
+2 #48 Paolooc 2016-11-02 20:07
Gentilissimo ufficio,
vorrei sapere se è possibile che su un'utenza domestica ( elettrica o gas ), ci siano in essere più contratti con più gestori.

Dopo svariati controlli cartacei e chiamando il numero verde di un paio di società, ci siamo resi conto di avere più contratti attivi con più gestori ( ovviamente non sottoscritti da noi ).

Come possiamo tutelarci? Come possiamo risalire effettivamente a quali società siamo
contrattualizzati?

Come possiamo difenderci da truffe e beffe subite da operatori commerciali scorretti?

Come possiamo evitare lo sciacallaggio di tali " gestori e affini " ai danni di persone anziane?

Certo di un vostro cortese riscontro.
Porgo cordiali saluti.
Citazione
 
 
paola confalonieri
0 #47 paola confalonieri 2016-10-22 17:46
Citazione gera:
Buongiorno,
riceviamo bolletta per euro 28.596,61 relativa ai consumi dal 01.01.2014 al 31.07.2016! La somma dei mc dettagliati nel tempo non corrisponde al totale addebitato.
Manca inoltre il dettaglio del costo della materia prima e trasporto nei quasi 3 anni considerati, mentre per le accise è dettagliato mese per mesi nei quasi 3 anni considerati!
Come possiamo chiedere ricalcolo mc consumati considerando che dal 31/12/2015 al 29.2.2016 ci addebitano 10785mc (quasi il consumo di un anno!)
Attendo aiuto, grazie Tiziana

http://it.blastingnews.com/economia/2016/10/se-la-bolletta-e-onerosa-e-possibile-chiedere-la-rateizzazione-001199801.html
Citazione
 
 
paola confalonieri
0 #46 paola confalonieri 2016-10-22 17:45
Citazione antonietta:
a distanza di tre anni la compagnia energetica italiana mi invia una bolletta per ricalcolo tariffe errate.in pratica sulle fatture che vanno da 01/12/2013 al 31/03/2014(data di cambio di gestore fornitura gas)mi ricalcolano le tariffe per un totale di 260 euro più interessi per un totale di 410 euro.ma possono effettuare un ricalcolo tariffe errate dopo tre anni? inoltre nel tabulato del calcolo ci sono date che vanno oltre il 31/03/2014. cosa posso fare? grazie

http://it.blastingnews.com/economia/2016/10/se-la-bolletta-e-onerosa-e-possibile-chiedere-la-rateizzazione-001199801.html
Citazione
 
 
paola confalonieri
0 #45 paola confalonieri 2016-10-22 17:42
Citazione AndreaGH:
Buonasera vorrei chiedere un'informazione riguardo la lettura erronea del consumo di gas con la compagnia GEKO. Sia la lettura di inizio contratto che quella di fine contratto risultano errate per un'erronea lettura (contestata e poi corretta in seguito ad un reclamo) di ITALGAS avvenuta per il conguaglio dei consumi del precedente inquilino. La compagnia GEKO mi richiede dei pagamenti arretrati e io vorrei un ricalcolo totale dei consumi effettuati durante quel periodo. Cosa posso fare?
Vi ringrazio anticipatamente

http://it.blastingnews.com/economia/2016/10/se-la-bolletta-e-onerosa-e-possibile-chiedere-la-rateizzazione-001199801.html
Citazione
 
 
tommasochiodi
0 #44 tommasochiodi 2016-10-20 05:40
salve, da inizio 2013 ho stipulato un contratto con Edison per la fornitura di luce e gas con domiciliazione bollette su conto bancario. a chiusura contratto per passaggio ad altro gestore, Edison mi intima di pagare una bolletta relativa a settembre- ottobre 2013,.perchè tutte le bollette successive hanno sempre riportato la dicitura che i pagamenti precedenti erano regolari?. perché non vi è stata interruzione di corrente? non mi rispondoni, mi intimano di pagare e basta. e corretto?
Citazione
 
 
griecomichele66
0 #43 griecomichele66 2016-10-14 15:46
Salve mi sta capitando qualcosa di inverosimile o prima italia che si appoggia alla duferco spa mi ha minacciato di chiudere il gas per una fattura già pagata e il passaggio con l'altra compagnia e il 1 novembre non vorrei che mi facessero uno sgarro come hanno già fatto sulle fatture
Citazione
 
 
Emio
0 #42 Emio 2016-10-10 18:04
Buonasera ho un problema per quanto riguarda la voltura di gas da "Due Energie" a "Enel". Sono arrivato a giugno in questo appartamento dove il 06/06/2016 ho contestualmente fatto le volture sia per il gas in questione, sia per la luce. Dopo 3 mesi circa mi contatta enel dicendomi che la voltura contestuale non è andata a buon fine. Quindi mi consiglia di effettuare la voltura con il vecchio distributore "Due Energie". Contatto "Due Energie" mi inviano via email i moduli per la voltura ma leggendo mi chiedono di assumermi la responsabilità del recesso con l 'attuale fornitore poichè l intestatario precedente non risulta reperibile. (in realtà o scoperto che ci sono 2 fatture non pagate). Chi deve pagare queste fatture? Perchè Due Energie non fa un reclamo al vecchio intestatario del contratto? E chiede a me nuovo inquilino dell appartamento fatture che non sono di mia competenza?
Citazione
 
 
Fabio Vinci
0 #41 Fabio Vinci 2016-10-10 09:11
inviato mail
Citazione
 
 
AndreaGH
0 #40 AndreaGH 2016-10-07 15:36
Buonasera vorrei chiedere un'informazione riguardo la lettura erronea del consumo di gas con la compagnia GEKO. Sia la lettura di inizio contratto che quella di fine contratto risultano errate per un'erronea lettura (contestata e poi corretta in seguito ad un reclamo) di ITALGAS avvenuta per il conguaglio dei consumi del precedente inquilino. La compagnia GEKO mi richiede dei pagamenti arretrati e io vorrei un ricalcolo totale dei consumi effettuati durante quel periodo. Cosa posso fare?
Vi ringrazio anticipatamente
Citazione
 
 
antonietta
+1 #39 antonietta 2016-09-30 13:02
a distanza di tre anni la compagnia energetica italiana mi invia una bolletta per ricalcolo tariffe errate.in pratica sulle fatture che vanno da 01/12/2013 al 31/03/2014(data di cambio di gestore fornitura gas)mi ricalcolano le tariffe per un totale di 260 euro più interessi per un totale di 410 euro.ma possono effettuare un ricalcolo tariffe errate dopo tre anni? inoltre nel tabulato del calcolo ci sono date che vanno oltre il 31/03/2014. cosa posso fare? grazie
Citazione
 
 
gera
0 #38 gera 2016-09-26 08:51
Buongiorno,
riceviamo bolletta per euro 28.596,61 relativa ai consumi dal 01.01.2014 al 31.07.2016! La somma dei mc dettagliati nel tempo non corrisponde al totale addebitato.
Manca inoltre il dettaglio del costo della materia prima e trasporto nei quasi 3 anni considerati, mentre per le accise è dettagliato mese per mesi nei quasi 3 anni considerati!
Come possiamo chiedere ricalcolo mc consumati considerando che dal 31/12/2015 al 29.2.2016 ci addebitano 10785mc (quasi il consumo di un anno!)
Attendo aiuto, grazie Tiziana
Citazione
 
 
Ottavio
0 #37 Ottavio 2016-09-07 10:32
Buongiorno,
vorrei informazioni in merito all'iniziativa promossa per tutelare i consumatori circa le caratteristiche e il funzionamento dei contatori installati da ENEL, faccio presente che ho stipulato con ENEL la tariffa E-LIGHT e ho ricevuto una bolletta di conguaglio superiore a 500 €!!!
Vorrei sapere come posso verificare se ci sono degli errori e come posso fare per ottenere un eventuale correzione/risarcimento.
Grazie e cordiali saluti
Ottavio
Citazione
 
 
IGNAZIO Occhipinti
0 #36 IGNAZIO Occhipinti 2016-09-01 13:52
Salve sono Occhipinti,lega le rappresentante del Centroibleorevi sioni ,società che si occupa delle revisioni periodiche dei veicoli,ieri ho visto nelle vicinanze della mia attività un cartello da parte di e -distribuzione che comunicava l'interruzione della energia elettrica dalle ore 08: 30 alle 16 20 per oggi 1 settembre;alche considerato le scadenze e la mole di lavoro oltre a telefonare ai vari numeri verdi ,ho mandato un messaggio al numero telefonico riportato nel cartello per avere maggiori informazioni sulla interruzione e se era possibile spostarla.la risposta che ho avuto era che in base al mio codice pod per la mia utenza non risultavano manutenzioni e interruzioni.an che le risposte dei vari numeri verdi erano le medesime ,ciononostante stamattina hanno interrotto dalle 09 la corrente per un danno notevole per la nostra attività. Ho tentato in tutti i modi di contattarli ,anche andando a trovarli in sede,ma nessuna risposta
Citazione
 
 
laura  Jacqueline
0 #35 laura Jacqueline 2016-08-12 11:58
dal 26 luglio doppo una decina di chiamate moduli inviati. per una nuova utenza gas. ieri 11 agosto enel mi manda il tecnico per ativadlo oggi 12 agosto mi vidne disativato,mi viene detto per un errore enel. ora con un bimbo piccolo festivita di ferragosto quando riavro la mia utenza? chiedo il vostro aiuto. grazie
Citazione
 
 
Alfonso Greco
-1 #34 Alfonso Greco 2016-08-11 09:08
Oggetto: Mal funzionamento contatore gas.
Il 30 maggio comunicai l'autovettura ad Enel energia gas di 580 mq,
alcuni giorni dopo verificai il contatore che riportava una lettura esagerata, il 22 giugno mi sostituirono il contatore che riportava 770mq. Il 30 Lugio mi recai al punto Enel e fornii la lettura di 7mq, e chiesi se avessero adeguato la fatturazione a causa dell'animalia presente sul contatore, l'operatore mi disse che avrei avuto un rimborso di 50 mq. Oggi invece ricevo una fattura di 819 euro addebitandomi tutti i consumi presenti sul contatore guasto, non considerando neppure i consumi medi effettuati negli anni di utilizzo, di gran lunga inferiori a quelli adebitati. Come posso risolvere questo problema? Grazie, saluti.
Citazione
 
 
stefano mar
0 #33 stefano mar 2016-08-09 16:23
Il gestore duferco addebita in fattura una penale di 50 euro per recesso anticipato è legittimo? Graz
Citazione
 
 
marilena
0 #32 marilena 2016-08-06 01:27
contratto non fatto da me
Citazione
 
 
Mauro Dall Amico
0 #31 Mauro Dall Amico 2016-08-05 16:03
Buonasera
Avendo cambiato il fornitore di erogazione gas, Volevo sapere se la penale di recesso anticipato che mi ha emesso in fattura (ben 150,00) è legale, quindi se devo pagarla oppure posso bloccare il pagamento.
in attesa di un vostro riscontro porgo cordiali saluti
Mauro Dall'amico
Citazione
 
 
DOTTI PATRIZIA
+1 #30 DOTTI PATRIZIA 2016-08-03 07:52
INTERRUZIONE DELLA FORNITURA CASA AL MARE, CON BOLLETTE PAGATE REGOLARMENTE. DISAGIO E RIATTIVAZIONE SOFFERTA E RITARDATA DOPO FILE INTERMINABILI PERSSO UFFICI. PERSONALE CONTATTATO TELEFONICAMENTE PRESSO SEDE CENTRALE SCORTESE, ARROGANTE E PER NIENTE PROFESSIONALE.
Citazione
 
 
catalina
0 #29 catalina 2016-08-02 12:10
praticamente ho dovuto aspettare il riallaccio del gas più del previsto. ho pagato la bolletta e mandato il fax il 26 luglio e dopo tanti tentativi e chiamate me l hanno rillacciato il 1 agosto. vorrei fare un reclamo e che dai 70 euro che devo pagare per il riallaccio mi venga fatto uno sconto, visto i tempi . come posso fare? grazie
Citazione
 
 
Sonia Menon
0 #28 Sonia Menon 2016-06-27 08:02
[google]Salve, ho ricevuto una bolletta del valore di €.345 calcolando che abito da sola ed ho le lampadine a basso consumo energetico e sto molto attenta ad attivare la lavatrice alla sera. Siccome percepisco la pensione di invalidità e la bolletta la pago, in ritardo, il 01/07, il mio fornitore: gas natural di Milano, mi ha già ridotto i KW e in settimana mi ha detto che mi staccano la corrente. In quanto devo pagare anche la bolletta di maggio, da me ancora non ricevuta, più le spese per il riallaccio. Cosa posso fare? Io sono sola in più pago 240€. Di affitto al mese![/google]
Citazione
 

Chi è on line

Abbiamo 431 visitatori e nessun utente online

Contattaci






Come difendersi da Equitalia

Redazione reclami e diffide

Redigere una lettera, una querela, una disdetta, un recesso o una diffida può apparire superficialmente semplice, tanto da indurre al “fai da te”. Non è così e in tanti casi non disporre delle necessarie competenze giuridiche e non tutelare al meglio i propri diritti può costare caro

Anche una semplice comunicazione scritta può, infatti, produrre specifici effetti giuridici o, viceversa, non essere idonea a produrli se non correttamente formulata. 

Puoi contattarci gratuitamente e senza alcun impegno per esporci la tua problematica. Saremo lieti di offrirti consiglio e se vorrai potrai usufruire dei nostri servizi. Scrivici ad info@difesaconsumatori.com

Sostieni l’informazione libera ed indipendente

Da quasi dieci anni, Istituto per la Difesa del Consumo, attraverso i siti internet del suo circuito, fa informazione libera ed indipendente. In tanti casi la nostra attività consiste nel dar voce alle numerose segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti circa truffe e beffe subite da operatori commerciali scorretti. Inevitabilmente ciò comporta un enorme esposizione a minacce e citazioni in giudizio per diffamazione e risarcimento danni, con tutte le conseguenti spese processuali.

Continua a leggere l'articolo completo