Turismo

Istituto per la Difesa del Consumo

Istituto per la Difesa del Consumo, è un'associazione libera ed indipendente senza fine di lucro, di consumatori ed utenti, attiva in tutto il territorio nazionale.
Lo scopo dell'associazione è quello offrire ai propri associati assistenza legale altamente qualificata a costi...altamente ridotti!
Il principio è semplice: in tanti si può scegliere il meglio e si può risparmiare.

Istituto per la Difesa del Consumo svolge la propria attività dall'aprile 2008. Ad oggi oltre 30.000 utenti sono diventati nostri associati (dato aggiornato al 30 aprile 2015).

I nostri obiettivi

  • offrire, ai nostri associati, consulenza legale qualificata e specializzata;
  • favorire e promuovere la diffusione di notizie ed informazioni attinenti la difesa del consumo ed il consumo consapevole;
  • Promuovere le istanze sociali dei consumatori presso le istituzioni;
  • Agevolare il confronto tra professionisti e volontari cittadini, per l’approfondimento di tematiche inerenti il rispetto e la difesa dei valori civili.

 

Difendi i tuoi diritti

Banche, compagnie assicurative, gestori telefonici, catene commerciali, agenzie turistiche o di servizi potrebbero  materialmente ascrivere una buona parte dei loro profitti ai piccoli soprusi che quotidianamente consumano in danno dei loro clienti, effettivi o potenziali.

Le pubblicità  ingannevoli, le promesse rese e poi mai mantenute, le estenuanti attese telefoniche per sporgere un reclamo, i contratti redatti ad arte per nascondere insidie, sono solo alcuni degli strumenti più spesso utilizzati per scoraggiare ogni forma di rivalsa e per lasciar trasparire un messaggio: meglio subire, anzichè¨ ricorrere alla giustizia per far valere i propri diritti.

La giustizia spesso è innegabilmente lenta e contorta, ma il settore della tutela del consumo è in forte ascesa. È giunta l'ora che i consumatori acquisiscano la piena consapevolezza di rappresentare una classe, anzi di poter anch'essi divenire "un potere forte", in grado di condizionare il mercato, premiando quegli operatori che accettino apertamente il rischio di una comunicazione trasparente, o addirittura astenendosi da determinati consumi.

Il primo passo verso questa crescita, culturale e giuridica, deve provenire dai fenomeni di aggregazione, offrendo voce, forza e rappresentatività  alle associazioni e ai comitati.

Per assolvere a questa delicata funzione, gli scopi che ci prefiggiamo sono due, tra loro intimamente connessi: far conoscere ai consumatori i propri diritti, divulgando le notizie e le piccole guide pratiche che troverete pubblicate tra le pagine del sito; offrire supporto e consulenza legale agli associati a costi ridotti presso studi professionali altamente specializzati nel settore consumeristico.

Chi siamo


SOS Telefonia

La guida definitiva per difendersi dai soprusi delle compagnie telefoniche.

Scarica subito il nostro ebook e scopri come sgonfiare la tua bolletta.


Consulenza telefonica


Se hai bisogno di una consulenza legale non c'è modo più semplice per ottenerla.

Segui le istruzioni ed entro 24 ore sarai contattato dai nostri legali
 

Il costo del biglietto aereo nel dettaglio

È di pochi giorni fa la decisione della Corte Europea (Corte Ue, C-290-16 del 6 luglio 2017) che impone alle compagnie aeree di precisare voce per voce tutti i dettagli dei pagamenti che vengono a formare il prezzo finale del biglietto.
In un'ottica di salvaguardia dei diritti del passeggero, parte debole del contratto in quanto consumatore, la Corte di Giustizia Europea ha ribadito l'obbligo alla correttezza e buona fede a cui anche le compagnie aeree sono sottoposte nell'ambito dell'attività contrattuale esercitata nei confronti dei passeggeri.

Il tutto è nato da un'azione di consumatori che ha chiamato in causa la compagnia aerea, la Air Berlin nel caso specifico, per far dichiarare illegittimo il costo imposto per l'annullamento della prenotazione.

Leggi tutto: Il costo del biglietto aereo nel dettaglio

Quando l'albergo è in overbooking: ecco cosa fare

Può succedere che, benchè programmata e desiderata da tempo, una vacanza possa rivelarsi meno rilassante di quanto previsto quando, giunti sul posto, ci venga comunicato che (nonostante la prenotazione) l'albergo si ritrovi a non avere disponibilità di camere. Passato il primo attimo di comprensibile panico, è bene sapere quali diritti ci spettino e come comportarci per farli valere nel modo più giusto.

1- Valutare la proposta che l'albergatore è tenuto a fare
È obbligo del responsabile della struttura, infatti, proporre al cliente il pernottamento in altra struttura paritaria, in modo da concedere sempre al cliente una possibile alternativa. L'albergo presso cui potrebbe essere collocato il cliente però deve essere di pari tenore rispetto quello prenotato, il che comporta, oltre ad una comparazione formale in termini di stelle, anche una che tenga conto di aspetti sostanziali che la rendano quanto più possibile vicina alla categoria dell'albergo in overbooking.

Leggi tutto: Quando l'albergo è in overbooking: ecco cosa fare

Responsabilità del gestore dell'impianto sciistico

Il gestore di un impianto sciistico ha l’obbligo di porre e mantenere in sicurezza l’impianto di discesa e risalita, applicando tutte le misure idonee alla prevenzione dei rischi ed al contenimento dei pericoli (anche esterni) ai quali lo sciatore può andare incontro.
Sul punto si è pronunziata la IV Sez. Penale della Corte di Cassazione (Sent. 44796/15) che ha accolto il ricorso del Procuratore della Repubblica del Tribunale di Bolzano avverso il provvedimento di assoluzione emesso dal Giudice di Pace nei confronti dei proprietari di un impianto dove si era verificato un incidente. Nel caso specifico un giovane saltando da un piccolo promontorio formatosi a bordo pista aveva investito una donna, intenta a scendere lungo il percorso, facendola cadere rovinosamente a terra e provocandole lesioni ed un ricovero di sei settimane. {jcomments on}

Leggi tutto: Responsabilità del gestore dell'impianto sciistico

Vacanza rovinata e danno non patrimoniale

La sentenza oggetto di commento stabilisce che una vacanza andata male per colpa di un tour operator obbliga quest’ultimo a risarcire al turista il danno non patrimoniale.
Le novità in punto di motivazione illustrate dalla Sentenza del Tribunale di Matera del 23 settembre 2015 possono essere così riassunte:
a) Per consolidata giurisprudenza di Cassazione, in caso di inadempimento contrattuale, i danni non patrimoniali sarebbero risarcibili solo nell'ipotesi di lesione di diritti inviolabili della persona; {jcomments on}

Leggi tutto: Vacanza rovinata e danno non patrimoniale

Chi è on line

Abbiamo 146 visitatori e nessun utente online

Come redigere una querela

Come difendersi da Equitalia


Redazione reclami e diffide

Redigere una lettera, una querela, una disdetta, un recesso o una diffida può apparire superficialmente semplice, tanto da indurre al “fai da te”. Non è così e in tanti casi non disporre delle necessarie competenze giuridiche e non tutelare al meglio i propri diritti può costare caro

Anche una semplice comunicazione scritta può, infatti, produrre specifici effetti giuridici o, viceversa, non essere idonea a produrli se non correttamente formulata. 

Se hai subito una truffa, se qualcuno ha violato i tuoi diritti di consumatore, puoi utilizzare il modello di diffida predisposto dai nostri esperti. Clicca qui per il download

Sostieni l’informazione libera ed indipendente

Da quasi dieci anni, Istituto per la Difesa del Consumo, attraverso i siti internet del suo circuito, fa informazione libera ed indipendente. In tanti casi la nostra attività consiste nel dar voce alle numerose segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti circa truffe e beffe subite da operatori commerciali scorretti. Inevitabilmente ciò comporta un enorme esposizione a minacce e citazioni in giudizio per diffamazione e risarcimento danni, con tutte le conseguenti spese processuali.

Continua a leggere l'articolo completo


Domande e risposte

Per domande e consigli entra nella nostra community: pubblicare il tuo quesito è semplice e gratuito.

In meno di 24 ore i nostri esperti ti risponderanno. Registrati subito!