Turismo

Istituto per la Difesa del Consumo

Istituto per la Difesa del Consumo, è un'associazione libera ed indipendente senza fine di lucro, di consumatori ed utenti, attiva in tutto il territorio nazionale.
Lo scopo dell'associazione è quello offrire ai propri associati assistenza legale altamente qualificata a costi...altamente ridotti!
Il principio è semplice: in tanti si può scegliere il meglio e si può risparmiare.

Istituto per la Difesa del Consumo svolge la propria attività dall'aprile 2008. Ad oggi oltre 30.000 utenti sono diventati nostri associati (dato aggiornato al 30 aprile 2015).

I nostri obiettivi

  • offrire, ai nostri associati, consulenza legale qualificata e specializzata;
  • favorire e promuovere la diffusione di notizie ed informazioni attinenti la difesa del consumo ed il consumo consapevole;
  • Promuovere le istanze sociali dei consumatori presso le istituzioni;
  • Agevolare il confronto tra professionisti e volontari cittadini, per l’approfondimento di tematiche inerenti il rispetto e la difesa dei valori civili.

 

Difendi i tuoi diritti

Banche, compagnie assicurative, gestori telefonici, catene commerciali, agenzie turistiche o di servizi potrebbero  materialmente ascrivere una buona parte dei loro profitti ai piccoli soprusi che quotidianamente consumano in danno dei loro clienti, effettivi o potenziali.

Le pubblicità  ingannevoli, le promesse rese e poi mai mantenute, le estenuanti attese telefoniche per sporgere un reclamo, i contratti redatti ad arte per nascondere insidie, sono solo alcuni degli strumenti più spesso utilizzati per scoraggiare ogni forma di rivalsa e per lasciar trasparire un messaggio: meglio subire, anzichè¨ ricorrere alla giustizia per far valere i propri diritti.

La giustizia spesso è innegabilmente lenta e contorta, ma il settore della tutela del consumo è in forte ascesa. È giunta l'ora che i consumatori acquisiscano la piena consapevolezza di rappresentare una classe, anzi di poter anch'essi divenire "un potere forte", in grado di condizionare il mercato, premiando quegli operatori che accettino apertamente il rischio di una comunicazione trasparente, o addirittura astenendosi da determinati consumi.

Il primo passo verso questa crescita, culturale e giuridica, deve provenire dai fenomeni di aggregazione, offrendo voce, forza e rappresentatività  alle associazioni e ai comitati.

Per assolvere a questa delicata funzione, gli scopi che ci prefiggiamo sono due, tra loro intimamente connessi: far conoscere ai consumatori i propri diritti, divulgando le notizie e le piccole guide pratiche che troverete pubblicate tra le pagine del sito; offrire supporto e consulenza legale agli associati a costi ridotti presso studi professionali altamente specializzati nel settore consumeristico.

Chi siamo

Domande e risposte

Per domande e consigli entra nella nostra community: pubblicare il tuo quesito è semplice e gratuito. In meno di 24 ore i nostri esperti ti risponderanno. Registrati subito!

Ufficio reclami e diffide

Se sei stato truffato, se hanno negato il tuo diritto alla garanzia su un prodotto acquistato, richiedi il nostro intervento! Scrivici
info@difesaconsumatori.com

Consulenza telefonica gratuita

Contattaci telefonicamente per una consulenza gratuita preliminare.
Dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle 20:00 i nostri esperti saranno a tua disposizione

Lavora con noi

Sei un avvocato? Abbiamo una proposta per te. Entra a far parte del più grande network di avvocati in Italia.
Per saperne di più chiamaci al 08.100.30.533

 

Risarcimento per danno da vacanza rovinata

Perdere una vacanza significa in molti casi perdere molto di più di un viaggio o di un soggiorno. 

La vacanza rappresenta spesso, infatti, un'occasione unica, irripetibile e irrinunciabile per concedersi riposo dopo un lungo periodo lavorativo, per un festeggiamento (si pensi ad un viaggio di nozze), per un evento (magari un concerto) o per un'attività inerente la propria crescita professionale e lavorativa (ad esempio un colloquio di lavoro o un viaggio di studio). Ancor peggio, un vacanza andata male può trasformarsi in un vero e proprio incubo e anche piccole inadempienze, carenze informative, ritardi e disservizi possono procurare al turista un disagio ed uno stress correlato alle difficoltà di porvi rimedio nella ricerca di soluzioni alternative rispetto a quelle preventivate. 



Sulla base di queste considerazioni il "bene vacanza" è da ritenersi meritevole di garanzie e tutele privilegiate, poichè la sua privazione o il suo mancato godimento recano direttamente un danno alla sfera personale di ciascun individuo. 

Il danno da vacanza rovinata è stato contemplato anche dal Codice del Turismo (D. Lgs. 79/2011), che all'art. 47 prevede: "Nel caso in cui l'inadempimento o inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico non sia di scarsa importanza ai sensi dell'articolo 1455 del codice civile, il turista può chiedere, oltre ed indipendentemente dalla risoluzione del contratto, un risarcimento del danno correlato al tempo di vacanza inutilmente trascorso ed all'irripetibilità dell'occasione perduta".

La definizione non può evidentemente essere meno vaga per poter ricomprendere nel suo ambito ogni ipotesi ed accadimento che possa potenzialmente impedire al turista il pieno godimento della vacanza acquistata, secondo le proprie legittime aspettative di svago e di riposo. Guardando, quindi, alla giurisprudenza possiamo individuare alcuni concreti casi di riferimento:

  • in primo luogo può certamente propsettarsi il danno da vacanza rovinata in quelle ipotesi in cui la vacanza stessa sia venuta meno, in parte o in tutto, per disagi o disservi imputabili al trasportopresso il luogo di destinazione (ad esempio per la soppressione del volo, il negato imbarco o il ritardo prolungato);
  • non di meno avrà a patire danni da vacanza rovinata il turista il cui bagaglio sia smarrito, danneggiato o tardivamente riconsegnto a seguito del viaggio aereo;
  • il danno da vacanza rovinata può, ancora, consistere nella inospitalità delle strutture ricettive, nel caso in cui il turista dovesse vedersi negata accoglienza o dovesse riscontrare livelli qualitativi differenti da quelli pattuiti al momento dell'acquisto del pacchetto di viaggio;
  • ugualmente potrà addirittura delinearsi l'ipotesi del danno da vacanza rovinata in ragione della inadeguatezza dei luoghi di soggiorno rispetto alle legittime aspettative del turista (tipico è il caso del danno a causa del mare inquinato).

Questi esempi valgono a rendere l'idea di quanto sia indefinita, e apriori indefenibile, la sfera di interessi che può essere lesa in relazione al godimento della vacanza, così da legittimare la relativa richiesta di risarcimento.

L'ordinamento fa onere al consumatore di informare tempestivamente (o almeno entro dieci giorni dal rientro), mendiante reclamo, l'agenzia di viaggi o il tour operator dei disagi riscontrati, affichè questi possa prontamente porvi rimedio...o almeno provarci. Tuttavia l'omessa presentazione del reclamo non pregiudica la possibilità di esperire la domanda giudiziale di risarcimento, ma potrà al massimo essere posta a fondamento di un presunto concorso di colpa da parte del turista danneggiato, ai sensi dell'art. 1227 del Codice Civile.

Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno da vacanza rovinata è di tre anni a decorrere dalla data di rientro del turista nel luogo di partenza. Fa eccezione il caso in cui il danno sia derivato da un inadempimento relativo alla prestazione di trasporto, in relazione al quale resterà da appicarsi il diverso termine di prescrizione previsto dall'art. 2951 del Codice Civile, ovvero dodici mesi o diciotto mesi se il trasporto ha inizio o termine fuori d'Europa




Corso Italia 81 - 80016 Marano di Napoli
Tel. 081.19573405



You have no rights to post comments

Commenti   

 
AnnaBC
0 #18 AnnaBC 2017-04-14 13:35
Buon giorno avvocato
Sono la proprietaria (ovvero ero) di una casa vacanza, ho accettato 2 prenotazioni con deposito per aogosto 2017. Abbiamo avuto un'offerta inaspettata e abbiamo venduto la casa vacanza, non potendo piu' ospitare i clienti vorrei cancellare la vacanza e restituire i soldi. Possono i clienti citarmi per danni visto che non posso offrire un'alternativa?
Cordiali saluti.
 
 
luigi dr benatti
0 #17 luigi dr benatti 2016-09-27 10:55
Buongiorno, questestate la mia famiglia si è recata in vacanza in un campeggio della riviera pesarese. Mia moglie aveva telefonato , prima di sottoscrivere il contratto, se il mare avevea una spiaggia con determiante caratteristiche per i bimbi, arrivati in loco e dopo aver pagato la caparra confirmatoria ci siamo trovati i frangiflutti a due metri dalla battigia e la presenza di ratti (non sto mentendo) di notte nella spiaggia tra gli ombrelloni. Le chiedevo se , trattandosi di campeggio devo rifarmi alla normativa del codice del turismo ( che pero parla di tour operator e non di hotel o campeggi art 47 ecc) oppure utilizzare il codice del consumatore e s e posso rivolgermi a lei per la causa Grazie PS ho una polizza tutela legale per le mie spese di avvocato
 
 
ingrid scanu
+1 #16 ingrid scanu 2016-07-21 10:33
Buon giorno...sono in vacanza a Bibione...é da lunedì che chiedo di aggiustare l'impianto idraulico che nn ci permette di fare una doccia giusta.L'acqua diventa ghiacciata in2 minuti e con un filino,nn sufficiente a lavarsi..nn hanno ancora posto rimedio,nonosta nte le tre uscite di tecnici dell'agenzia... ho anche due bambini di 10 e 5 anni...solo oggi sotto continue chiamate mi dicono che se nn si risolve,m i cambiano struttura.macdo bbiamo consegnare le chiavi sabato mattina..come mi muovovx essere risarcita? Grazie,distinti saluti.
 
 
rosanna semeraro
+2 #15 rosanna semeraro 2016-07-05 20:11
Buonasera. Abbiamo (io, mio marito e mio figlio di 12 anni) prenotato e regolarmente pagato ad una agenzia un pacchetto turistico volo+albergo 4 stelle per tre gg. a Sofia (Bulgaria). All'arrivo, alle ore 21,30 circa riscontriamo che l'hotel risulta solo prenotato e non pagato. Solo a tarda notte, grazie all'intervento dell'ambasciata italiana che garantisce per noi, riusciamo ad accedere alla camera dove trascorriamo una notte insonne. il giorno successivo l'ambasciata contatta l'agenzia che, dopo inconsistenti scuse provvede, nel pomeriggio, al pagamento. Lascio immaginare lo stato d'animo con il quale abbiamo trascorso l'intera vacanza. E' possibile un risarcimento?
 
 
Claudia Pelli
+1 #14 Claudia Pelli 2016-07-01 15:25
Buonasera, Le scrivo dall'isola di Mauritius , sono qui in viaggio di nozze con mio marito ed i miei due bambini di 5 anni e 21 mesi. Il viaggio è stato frutto della nostra lista di nozze. Ci siamo rivolti ad un'agenzia di viaggio chiedendo due requisisti : caldo e possibilità di miniclub per entrambi i bambini. Ebbene ci è stato proposto un soggiorno presso il club med di Mauritius con partenza dall'Italia il 28 giugno u.s e rientro il 14 luglio pv. Ebbene arrivati qui abbiamo scoperto che il clima qui non supera i 22 gradi e quindi direi tutto fuorché caldo perché qui è pieno inverno . Mi sono messa subito in contatto con l'agenzia sia telefonicamente che con mail e msg . Vorremmo proseguire il viaggio magari in un'altra località al caldo , club med è disponibile ma il costo aereo a completamente a carico nostro e l'agenzia non vuole contribuire. Morale : viaggio di nozze rovinato e tra l'altro senza ne anche avere abbigliamento adeguato. Secondo Lei possiamo rivalerci ? Grazie
 
 
Gianluca16
+1 #13 Gianluca16 2015-09-03 09:04
Ciao. Ho affittato a parenti di amici il mio appartamento,pe r le ferie di agosto. abbiamo concordato il prezzo e il mobilio, essenziale, e il tipo di cucina. purtroppo i pensili della cucina sono caduti durante il loro primo pernottamento. abbiamo comunque trovato un accordo, che a loro soddisfava. più volte ho chiesto loro i dati per emettere fattura, però non me li hanno forniti. ho massaggiato per sapere come stessero procedendo le vacanze e mi hanno risposto che andavano bene. ho concordato due giorni per far vedere l'appartamento ad eventuali affittuari per settembre, e per ripristinare i pensili della cucina. al loro rientro sono stato ricoperto di insulti sul cellulare, e minacciato di essere picchiato poiché gli avrei danneggiato le vacanze. io non so che fare
 
 
Gianluca16
0 #12 Gianluca16 2015-09-03 09:00
Ciao. Ho affittato a parenti di amici il mio appartamento,pe r le ferie di agosto. abbiamo concordato il prezzo e il mobilio, essenziale, e il tipo di cucina. purtroppo i pensili della cucina sono caduti durante il loro primo pernottamento. abbiamo comunque trovato un accordo, che a loro soddisfava. più volte ho chiesto loro i dati per emettere fattura, però non me li hanno forniti. ho massaggiato per sapere come stessero procedendo le vacanze e mi hanno risposto che andavano bene. ho concordato due giorni per far vedere l'appartamento ad eventuali affittuari per settembre, e per ripristinare i pensili della cucina. al loro rientro sono stato ricoperto di insulti sul cellulare, e minacciato di essere picchiato poiché gli avrei danneggiato le vacanze. io non so che fare. motivazioni: troppi messaggi, mancanza di armadi, (non richiesti), la casa era un bunker.
 
 
Francesca A.
0 #11 Francesca A. 2015-08-23 08:58
Buongiorno,
Siamo una coppia ed abbiamo prenotato tramite agenzia un monolocale in Sicilia. Arrivati c/o la struttura abbiamo trovato l 'appartamento sporco: pavimento, bagno e muri imbrattati.
Abbiamo versato in loco € 250.00 per i quali non ci é ancora stata rilasciata la ricevuta. Dobbiamo versare il saldo di € 250.00 che nom verseremo se la situazione non viene risolta. Cosa possiamo pretendere dall 'agenzia? Possiamo richiedere il cambio con un altro appartamento ?
 
 
lore84
0 #10 lore84 2015-08-15 19:56
Ho prenotato una vacanza in agenzia viaggi il 20/07 versando una caparra di 600 euro.il 12/08 saldo la vacanza il 13/08 ritiro i biglietti e oggi parto per la destinazione.Ar rivati al villaggio da me prenotato mi dicono che non posso stare perché hanno ricevuto oggi la richiesta di prenotazione e loro non hanno camere,gli chiedo che mi puo' lasciare qualcosa di scritto ma mi dicono che non possono.Il tour operator mi da una struttura a loro dire equiparata ma così non è.Infatti le stelle sono uguali ma non hanno gli stessi servizi di quello da me prenotato e pagato e per forza dovrò stare qua fino a lunedì perché oggi è il 15/08 e domani domenica e non posso più contattare il tour né l'agenzia.Se lunedì prendo un volo a mie spese posso far richiesta di risarcimento di tutta la cifra spesa compresa del volo di rientro,vacanza pagata e danni?Come devo fare e in più sarò sicuramente risarcita?
 
 
Anna maria leone
+1 #9 Anna maria leone 2015-08-13 23:11
Salve!
Con la mia famiglia ci troviamo in un villaggio turistico , in teoria 4 stelle, dove ci hanno appena cambiato la camera perché c'era un topo. io non riesco a prendere sonno e mi sembra di sentirlo pure in questa camera...sono scossa.
Mi chiedevo: posso chiedere risarcimento vacanza rovinata?
Grazie!
 
 
alexa
0 #8 alexa 2015-04-03 19:07
salve avvocato vorrei chiedervi aiuto e sapere quanto posso quantificare in denaro il danno subito durante il nostro viaggio di nozze mi spiego: al terzo gg all'arrivo nel resort 15 persone compresa io siamo finiti in una clinica per intossicazione con febbre a 40 e al settimo gg spediti in italia con la loro cura che ovviamente non ha funzionato,arri vata in italia avevo sempre la febbre e dolori al fegato e sono stata ricoverata in ospedale con diagnosi epatite A e salmonellosi a distanza di due mesi per un intervento programmato che dovevo subire ho avuto ulteriori complicanze in quanto la sera dell'ntervento si è gonfiato il fegato schiacciandomi un polmone e fagenomi ingrossare la colecisti tanto da chiamare mio marito alle 3 di notte perchè le cose si erano messe male allertato la sala operatoria per asportazione poi tentando una serie di bombe di antibiotici e gg in più del previsto ne sono uscita ora mi chiedo tutto questo quanto posso quantificarlo in denaro ? grazie
 
 
veronica
0 #7 veronica 2015-01-21 08:02
Buongiorno,
durante il mio viaggio di nozze è successo di tutto, a me/mio marito e anche agli altri partecipanti del tour.

Abbiamo mandato 5 pagine di reclamo + 4 allegati che dimostrino la nostra buona fede, entro 10gg raccomandata r/r (15/10) al T.O.

Dopo numerosi solleciti ci risponde via mail (27/12) scannerizzandoc i la risposta cartacea mai arrivata.

Ci offrono un buono di 200€ tot (su 8.000€ di viaggio + extra durate la vacanza) per l'acquisto di un pacchetto vacanza -villaggio- durante dei periodi ben definiti, minimo 7 notti.

Cosa posso fare?
 
 
Davide
0 #6 Davide 2014-08-04 22:03
Buongiorno avvocato, ho comprato un pacchetto viaggi in una agenzia e sono arrivato con la mia famiglia in albergo ieri domenica 3 agosto, dopo tante ore di attesa ci danno una stanza dove l'idraulico stava cambiando il piatto doccia e la porta della stessa, la stanza era sporca e finalmente dopo reclami è stata cambiata con un altra che aveva la tele senza segnale e un condizionatore che non funzionava, da premettere che era un 4stelle...la mattina durante la colazione c era uno scarafaggio nel latte e siamo andati via dall albergo.Siamo ritornati a casa e non abbiamo fatto la nostra vacanza.ho diritto al risarcimento danni e al risarcimento del capitale?l agenzia oggi mi ha detto che ho perso tutto.la ringrazio della sua attenzione
 
 
Avv. Perruolo
0 #5 Avv. Perruolo 2014-01-09 10:47
Salve. Dovete inoltrare un'istanza risarcitoria. Sarebbe opportuno far trattare la questione da un legale. Saluti. Avv. Perruolo

Citazione Monia:
Salve, la contatto perchè la settimana di san valentino 2013 mi sono recata con il mio fidanzato ad Amsterdam presso un hotel a 3 stelle in hb, durante la vacanza ci siamo accorti che c'era un topo in camera, abbiamo chiesto di cambiare hotel ma non l'hanno fatto e ci hanno cambiato solo la camera però ci hanno rovinato la vacanza. L'agenzia se ne è lavata le mani ma noi vorremo essere risarciti per il danno, come dobbiamo fare?
 
 
Monia
0 #4 Monia 2013-12-16 18:29
Salve, la contatto perchè la settimana di san valentino 2013 mi sono recata con il mio fidanzato ad Amsterdam presso un hotel a 3 stelle in hb, durante la vacanza ci siamo accorti che c'era un topo in camera, abbiamo chiesto di cambiare hotel ma non l'hanno fatto e ci hanno cambiato solo la camera però ci hanno rovinato la vacanza. L'agenzia se ne è lavata le mani ma noi vorremo essere risarciti per il danno, come dobbiamo fare?
 
 
Saverio
0 #3 Saverio 2013-10-04 06:27
Salve.Nel periodo compreso tra il 16 ed il 20/09/13 ho affittato un'auto per alcuni spostamenti,sot toscrivendo un'assicurazion e per la copertura completa del veicolo.Alla riconsegna mi è stato contestato un danno al paraurti(del quale non mi ero accorto),ma che comunque era coperto dall'assicurazi one.Fatte le dovute carte, il mio viaggio è proseguito con destinazione Parigi.Li mi sono reso conto,tramite estratto conto online della carta di credito,che mi erano state trattenute le francigie (350€+200,28€) e un'ulteriore addebito di 229,71€.Contatt ato il rent car, mi è stato riferito che si è trattato di un'errore,poich é il sistema non ha tenuto conto dell'assicurazi one.Le cifre mi sono state restituite oggi 04/10/2013,ma durante la vacanza (20-29/09/2013) sono rimasto praticamente senza carta di credito, avendone notevoli disagi (scomodità di spostamento, mancato accesso a ristoranti, ecc).Che tipo di risarcimento posso cheidere al rentcar per il grossolano errore? Grazie
 
 
DifesaConsumatori
0 #2 DifesaConsumatori 2013-08-30 18:01
Citazione Luca ielapi:
Salva mi trovo a Sharm in Egitto in vacanza rientri il 25/08 il mio tor operetor e domina travel a seguito a una nostra richiesta di anticipare la partenza a causa alle vicende socio politiche in atto e al fatto che il resort si è svuotato e di conseguenza non ci vengono forniti i servizi come da contratto, volevo chieder gli ci sono i presupposti per chiedere un rimborso? Come mi devo comportare nei giorni seguenti? La ringrazio in anticipo distinti saluti



Ciao Luca,
la questione è complessa e meriterebbe di essere approfondita valutando concretamente quali responsabilità possano essere eventualmente addebitate al tour operator, cui compete l'onere di far fronte ad ogni disagio, in virtù della propria organizzazione e competenza in materia.
 
 
Luca ielapi
0 #1 Luca ielapi 2013-08-21 16:54
Salva mi trovo a Sharm in Egitto in vacanza rientri il 25/08 il mio tor operetor e domina travel a seguito a una nostra richiesta di anticipare la partenza a causa alle vicende socio politiche in atto e al fatto che il resort si è svuotato e di conseguenza non ci vengono forniti i servizi come da contratto, volevo chieder gli ci sono i presupposti per chiedere un rimborso? Come mi devo comportare nei giorni seguenti? La ringrazio in anticipo distinti saluti
 

Chi è on line

Abbiamo 98 visitatori e nessun utente online

Contattaci






Come difendersi da Equitalia

Redazione reclami e diffide

Redigere una lettera, una querela, una disdetta, un recesso o una diffida può apparire superficialmente semplice, tanto da indurre al “fai da te”. Non è così e in tanti casi non disporre delle necessarie competenze giuridiche e non tutelare al meglio i propri diritti può costare caro

Anche una semplice comunicazione scritta può, infatti, produrre specifici effetti giuridici o, viceversa, non essere idonea a produrli se non correttamente formulata. 

Puoi contattarci gratuitamente e senza alcun impegno per esporci la tua problematica. Saremo lieti di offrirti consiglio e se vorrai potrai usufruire dei nostri servizi. Scrivici ad info@difesaconsumatori.com

Sostieni l’informazione libera ed indipendente

Da quasi dieci anni, Istituto per la Difesa del Consumo, attraverso i siti internet del suo circuito, fa informazione libera ed indipendente. In tanti casi la nostra attività consiste nel dar voce alle numerose segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti circa truffe e beffe subite da operatori commerciali scorretti. Inevitabilmente ciò comporta un enorme esposizione a minacce e citazioni in giudizio per diffamazione e risarcimento danni, con tutte le conseguenti spese processuali.

Continua a leggere l'articolo completo